Translate

mercoledì 27 giugno 2012

Melanzana chiam panino!!!!

Cibo estivo che adoro? Melanzana...in tutte le sue forme e i suoi colori: nera viola fritta, al forno, tunisina e cotoletta....è lei insieme ad altri piatti come pesto o zucchine la protagonista della mia estate!
Dopo aver assodato la ricetta del pane che trovate in questo post, ormai non riesco a farne a meno. Vorrei benedire chi ha invitato santo congelatore! il freezer che mi permette di tenere di tutto e che permette di assaporare il gusto del pane scongelato e riscaldato quando il tempo e la frenesia toglie tempo ad ognuna di noi. Ci sono pochi giorni in cui ti puoi cimentare per panificare e questo non cammina di pari passo con la voglia di mangiarlo.
Per questa ragione e per la mia grande anzi enorme golosità non resisto dall'imbottirmi un panino con lattuga, pomodoro e melanzana tunisina.
Ricordo alle non "siciliane" che per noi tunisina significa immergere una bella fetta di melanzana viola sull'uovo sbatutto salato e pepato e magari con un pò di formaggio grattuggiato e rotolarla in un bel vassoio di pan grattato rigorosamente senza glutine.
Ora che ci penso, è giusto dir pan grattato, perchè nel mio breve soggiorno a Milano ho scoperto che quando dico Mollica....mmm nn tutti capiscono.
Perdonate una povera terroncina che non sa fare a meno dei suoi vocaboli.
Tornando alla nostra immersione.....tale parola chiama olio, olio bollente dove friggere la nostra melanzana.
Per coloro che ci tengono alla linea, alternativa è una bella grigliata!
ma si sa....se togliete l'olio avete tolto il 50 % del gusto del piatto!

lunedì 25 giugno 2012

Ancora pasta sfoglia...ma stracolma di verdure!

Ancora pasta sfoglia,
ancora voglia di raccontarmi, ancora voglia d'estate! Sono sicura che di tempo con questo caldo e questo sole ce ne è veramente poco! è importante ottimizzare e non solo i tempi. La pasta sfoglia senza glutine o la si trova congelata, o la si fa seguendo le ricette di cui il web è tempestato. Anche questa volta, per questione di tempo io l'ho comprata. La marca è sempre uguale, uso quella della ds, ma quando la faccio scongelare la rimpasto, la lavoro due minuti e poi la stendo. Viene più grande, sembra quasi come quelle da frigo glutinose e il risultato è migliore....
Anche questa volta ho usato il burro di cacao,  al posto dell'olio per soffriggere le verdure. Il risultato è stato più leggero e altrettanto goloso, anzi credo che il sapore delle verdure resti integro e sia ancora più buono. Lo trovate nei negozi Venchi e vi assicuro che potete utilizzarlo in tantissimi modi.
Non so se ve ne siete accorti, ma vi ho svelato un piccolo trucco! Che magari molti di voi già conoscevano.
Vi lascio la ricetta e vi auguro una buona giornata!

ingredienti:
  • pasta sfoglia senza glutine 1
  • zucchine genovesi 2
  • melanzana 1/2
  • pomodorini 200 gr
  • burro di cacao (Venchi)
  • cipolla
  • primosale 150 gr
  • 2 sottilette consentite
  • 1 carota
Fate sciogliere un pò di burro di cacao in una padella antiaderente. Unite la cipolla, e quando questa si dora aggiungete le zucchine lavate e tagliate a rondelle o dadini. A metà cottura aggiungete la melanzane tagliata a cubetti, la carota e solo alla fine i pomodorini.
Preparatevi un trito di formaggio (primosale, o qualche altro che preferite.)
Stendete la sfoglia e adagiatela in una teglia rotonda o rettangolare rivestita da carta forno. Create dei bordi sollevati in modo da avere un effetto torta!


Riempite la vostra torta di sfoglia con le verdure e il formaggio e adagiate due sottilette sopra.  Spennellate i bordi con l'uovo sbattuto.
Infornate per 20 minuti a 180°.

venerdì 22 giugno 2012

Quando la passione è vita!!!!!



Non saprei da dove cominciare per raccontare la bellissima esperienza appena fatta a Milano con DS. In men che non si dica mi sono ritrovata insieme a Stefania ed Elena immersa in una caldissima Milano estiva di circa 40° a cucinare in una scuola di cucina con persone straordinarie e uno chef veramente in gamba. é stato strano, ma straordinario allo stesso tempo dar un volto alle tante amiche virtuali che in questi anni hanno condiviso insieme a me questa bellissima avventura del blog di cucina. In particolar modo alle mie amiche food blogger gluten free vorrei dire che sono la mia forza e la mia fonte d'ispirazione. Spero di poter incontrare tutte piano piano e abbracciarvi, ridere e raccontarci insieme. La celiachia ha portato tanti cambiamenti nella mia vita e se questo è uno di quelli, ben vengano tutti gli aspetti positivi che da questa situazione posso trarre. Sono tornata carica, entusiasta, piena di idee e con una voglia matta di buttarmi sui fornelli di Palermo, della casa al mare, della casa di amici e perchè no di qualche altro corso di cucina.
La giornata è stata dedicata al pane e a tutti i suoi utilizzi all'interno della nostra cara dieta mediterranea. Si, proprio il pane acerrimo nemico dei miei amici celiaci. Abbiamo fatto polpette con pane dentro con carote e zucchine, gnocchi, ravioli, grissini e torte! Non vorrei raccontare in questo post le singole ricette, mi sembrerebbe di rubare spazio al protagonista...il mio viaggio in Milan....un tocco veloce, il duomo, le gallerie e una fermata alla Rinascente e ovviamente la mia intera giornata gluten free e la conoscenza di amiche blogger che ci hanno dimostrato un'ospitalità veramente alla "siciliana". Vorrei rivedervi tutte e conoscere anche le altre...in attesa di incontrarvi magari nella mia Palermo vi auguro un buon fine settimana!!!!!








venerdì 15 giugno 2012

Rifatte senza glutine: cheesecake ai limoni

Ultimo post e chiusura in bellezza, per questa iniziativa delle rifatte senza glutine. Io l'ho scoperta soltanto a viaggio inoltrato, ma mi sto già mettendo in fila per la preparazione delle ricette che da ottobre torneranno ad inondare i blog glutinosi e non! La più bella iniziativa via web a cui abbia mai partecipato.Volevo ringraziare tutte voi ragazze....tutte voi che ci siete sempre, che rispondete dopo qualche minuto ad ogni perplessità, ad ogni curiosità, tutte voi che vi unite per combattere contro l'ignoranza e l'ipocrisia dinanzi la nostra dieta alimentare. Non so, se in ognuno dei nostri paesi e città sia cambiato qualcosa, io spero e credo di si...le difficoltà sono ancora tante, gli ostacoli ancor di più!MA io sento che possiamo sensibilizzare....sensibilizzare tantissime altre persone e far crescere i vostri pargoli, noi e quelli che verranno in maniera più serena!
Senza fobie, senza paure o incertezze, con una risposta sempre pronta e una battuta a chi non capisce quanto sia dura e non una passeggiata dover pensare in continuazione a cosa, come, quando e dove mangiare tutti i giorni della nostra vita: colazione, pranzo, spuntini e cene.....

Mi sento di dirvi ancora GRAZIE....perchè dalle nostre esperienze, dai nostri errori sarà possibile creare un futuro migliore per tutti quei neodiagnosticati o chi non se ne fa mai una ragione!!!!

Oggi stiamo dedicando tutte un sorriso a chiunque legga, provi o abbia assaggiato questa splendida cheese cake ai limoni!! I nostri sforzi non saranno vani..... <3 <3 <3




Copio e incollo la ricetta di Anna Lisa del suo fantastico blog senza glutine per tutti i gusti

Ingredienti:
  • 500 gr di ricotta di pecora (o altro formaggio dolce)
  • 100 ml di panna fresca (crema di latte)
  • 220 gr di zucchero semolato
  • 2 cucchiai di fecola di patate consentita
  • 1 limone non trattato
  • 4 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 noce di burro
Procedete a mano o con il Bimby.
Montate a neve gli albumi 4 min. vel.4 con la farfalla, aggiungendo la vanillina a 20 secondi
dalla fine del tempo. Mettete da parte in frigorifero. Accendete il forno a 180°.
Senza lavare il boccale, tritate lo zucchero con la scorza del limone 8 sec. vel.10.
Unite i tuorli, la panna, la ricotta, la fecola e il succo di limone e lavorate per 1 minuto
(o finché non sarà liscio e omogeneo) a vel.4. Incorporate a mano gli albumi delicatamente.
Ungete di burro una tortiera a stampo apribile da circa 26 cm. e cospargete il fondo
con una manciata di zucchero (anche di canna).
Versate il composto nella tortiera e infornate per 30/40 minuti, finché la superficie non sarà un po' scurita. Togliete dal forno e lasciate intiepidire per una mezz'ora quindi, rovesciate su un piatto di portata.
Potete servirlo freddo (specie d'estate) o a temperatura ambiente dopo averlo comunque raffreddato in frigorifero per qualche ora.


L'iniziativa delle rifatte vola ad ottobre...Auguro a tutte voi una felice estate immerse tra il sole e le acque della nostra fantastica patria. Ma non dimenticatevi di prepararvi per ottobre con la ricetta di Elena PASTA CON CREMA DI PEPERONI

lunedì 11 giugno 2012

Quadrotti ripieni!

L'estate è veramente dietro l'angolo, e anche il mio trasferimento nella casetta al mare. Sicuramente sarò spesso a casa in città, per lavoro, uni e altro!Ma, meglio affrettarmi a darvi tante ricette. Ricette semplici, come al solito ma ottime per questi mesi caldi.
Mi piace immaginare una serata calda d'estate, intorno ad un tavolo con gli amici più cari a gustare un bel semifreddo alle mandorle o una granita fatta in casa alla menta. Adoro tutto dell'estate: la frutta, i colori, il mare, il sole battente nelle ore calde del giorno, le uscite serali a passeggiare per le vie di Terrasini o di Mondello...e se ci sta anche un bel viaggio!
Non so quest'anno se e come partirò, ma so comunque che cercherò di occuparmi i week end visitando luoghi limitrofi!!! Qui in Sicilia abbiamo spiagge da far invidia ai caraibi....quindi Buon inizio di una calda stagione a tutti!

Ingredienti:

  • pasta sfoglia senza glutine
  • prosciutto senza glutine
  • provoletta
  • pomodorini
  • sesamo
Stendete la pasta sfoglia e tagliate con un coltello in 4 parti creando dei qaudrati. Adagiate al centro di ognuno un pò di prosciutto cotto, un pò di formaggio e qualche pomodorino. Chiudete come se fosse un fazzoletto. Spennellate d'uovo e cospargete un pò di sesamo.
Cucinateli in forno per circa 15 minuti a 180°

lunedì 4 giugno 2012

1 esperimento con il burro di cacao! Pesto di zucchine e menta

Da un pò di giorni avevo queste foto pronte, ma non ho avuto materialmente il tempo di scrivere un pò. Non sono dispiaciuta perchè per un pò di giorni è rimasto in primo piano il post sulla celiachia e sui consigli da dover mettere in pratica quando anche i non celiaci hanno a che fare con un menù senza glutine. Avolte non serve creare artifizi o piatti particolari per attirare l'attenzione dei propri ospiti, a me ad esempio basta sentirmi serena seduta ad un tavolo dove so che le mie problematiche sono state prese in considerazione.

Ho ancora un pò di prodotti Venchi da utilizzare, e ad esempio il burro di cacao mi è piaciuto davvero molto. Non ha un sapore che condiziona la struttura del piatto, per questa ragione può essere usato in molti modi e in differenti piatti. Si sicioglie facilmente come il burro vaccino o vegetale, soltanto che ha proprietà che lo rendono più digeribile, ovviamente è senza glutine (motivo doppio per utilizzarlo). Ho anche letto che è ottimo per chi sceglie una dieta vegetariana.

Un buon modo di evitare i grassi e l'uso di olio anche in un condimento che sembrerebbe non poterne fare a meno ho scoperto che è l'uso del burro di cacao. Il pesto di zucchine e menta riesce ad essere omogeneo anche senza l'aggiunta d'olio, il tocco viene dato quando amalgamiamo il tutto in padella, facendo sciogliere un pò di burro di cacao.


ingredienti:

  • fusilli senza glutine
  • menta
  • aglio
  • burro di cacao (Venchi)
  • sale
  • pinoli
  • zucchine
Preparate il pesto, soltanto che invece di usare il basilico usate la menta. Tagliate a rondelle le zucchine e iniziate a aggiungete un trito di aglio e pinoli.  Aggiungete la menta e le zucchine e frullate il tutto.  Salate e pepate.
Portate a bollare la pentola, calate la pasta. Scolatela, fate sciogliere il burro di cacao in una padella e versate la pasta con il pesto aggiungendo qualche zucchina tritata grossolanamente e un fogliolina di menta.