Translate

martedì 27 settembre 2016

Hamburger Gluten Free e Peroni Senza Glutine














Resistere ad un Hamburger è difficile. Se poi è Made in Italy, fatto con ingredienti di qualità, rigorosamente gluten free e magari abbinato ad una fresca Peroni Senza Glutine, è quasi impossibile.

Hamburger e birra, un abbinamento perfetto. Quale che sia la carne utilizzata, purché di ottima qualità, o la salsa che accompagna il nostro piatto. 



Cipolle caramellate, radicchio, pomodoro, formaggio tutto si sposa con un buon bicchiere di birra. La Peroni Senza Glutine poi, garantita dal marchio “Spiga Barrata” dell’AIC – Associazione Italiana Celiachia, ne esalta i sapori e rende ogni morso un viaggio di piacere alla scoperta dei contrasti che si incontrano in un unico piatto. 









Tempo di Preparazione                                                          Tempo di cottura 

         20 minuti                                                                             20 minuti






Ingredienti:

• 300 gr di carne tritata
• 2 panini gluten free
• lattuga e radicchio q.b
• 1 cipolla rossa
• pistacchi q.b
• mandorle q.b
• 1 cucchiaio di olio
• 2 cucchiai di polpa di pomodoro
• 2 cucchiai di pangrattato gluten free

Preparazione:

Impastate la carne con la polpa di pomodoro, sale, pepe, caciocavallo grattugiato e pangrattato senza glutine

Formare degli hamburger, panarli con un trito di pistacchi e mandorle e disporli su una teglia rivestita con carta da forno.

Infornare per 15 minuti a 180°. Controllare la cottura e quando sono quasi cotti adagiare fettine di caciocavallo sull'hamburger e reinserire in forno per altri 5 minuti.

Tagliare i panini e disporli su un piatto da portata. Alternare lattuga radicchio e hamburger e saldare con uno spiedo di legno.

Accompagnare il vostro hamburger con una fresca Peroni Senza Glutine.



mercoledì 21 settembre 2016

Fusilli bottarga e malanzane










E' vero, anche l'occhio vuole la sua parte...ed io da autodidatta direi che ho cambiato in questi anni il modo di fotografare. Basta una luce dignitosa, un piatto semplice, ingredienti di qualità e vi assicuro che la foto sarà un successo...almeno per voi che avete cucinato con amore e passione e avete già l'acquolina in bocca soltanto a guardare quel piatto davanti.
Il momento più simpatico è quando sono tutti seduti a tavola, aspettano te che hai appena impiattato ma tu sei la..davanti la finestra, uscendo piatti di portata diversi da quelli che hai a tavola, mettendo tutti i gingilli più belli accanto al piatto per farli intravedere nella foto e cerchi di immortalare il piatto perfetto nel momento perfetto....
Non appena hai finito, porti il piatto con molta meno pasta rispetto a quanto saresti solita mangiare ma soddisfatta pensi già al momento in cui pubblicherai il tuo post con la tua splendida foto....

Mia cognata ci ha portata un barattolino di bottarga...e cercando sul web la pasta è il piatto migliore in cui usarla. Così usando:
  • pomodorini
  • pasta (GF)
  • una spolverata di bottarga
  • pangrattato (GF)
  • menta
  • 1 melanzana
  • aglio
  • olio
  • prezzemolo



Rosoli l'aglio su una padella antiaderente. Aggiungi la melanzane tagliata a cubetti con i pomodorini. Versi un po' d'acqua e copri con un coperchio per lasciar cuocere bene il tuo sugo.
Appena la pasta è cotta la scoli ancora al dente, la versi nella padella e spolveri con bottarga e pangrattato rosolato su una padella precedentemente. Condisci con menta e prezzemolo e ....
ecco a voi un piatto fresco,  gustoso di fine estate!


 

domenica 18 settembre 2016

WELCOME .....RISOTTO con TALEGGIO E RADICCHIO

2

Bentornati e bentornata a me....Dopo il matrimonio devo dire che è davvero come dicono tutti "un Turbine di emozioni".
Maggio è stato un mese intenso, ricco di sorprese..un viaggio di nozze bellissimo di cui vi parleremo anche su GFTL ma adesso sta per arrivare l'autunno. Io ho di nuovo la mia postazione con in più la cucina tutta per me. Una cucina sognata, progettata e realizzata. Qua mi sento la regina e amo l'idea di sperimentare per mio marito e per tutti gli invitati. Effettivamente sono iniziate le visite e gli inviti a cena di parenti e amici, proiezioni di video e foto e tanti buon bicchieri di vino.
Oggi vi annoierò poco, perché voglio subito presentarvi questo delizioso risotto con TALEGGIO e RADICCHIO trevigiano.


Armi non aveva mai provato il Taleggio, così gli ho subito prospettato un primo da leccarsi i baffi...


Per questo risotto avrete bisogno di:


  • 150 gr di taleggio
  • 1 radicchio trevigiano da circa 100 gr
  • dado vegetale (che io preparo in casa con il Bimby)
  • risotto originario (230 gr)
  • cipollo
  • olio
  • sale
  • pepe
  • vino bianco
Fate rosolare la cipolla con un goccio d'olio. Aggiungete il radicchio (lavato, scolato e tagliato a striscioline). Lasciate cuocere qualche minuto. Sfumate con un po' di vino e aggiungete il riso.
Tostate due minuti e e cominciate a versare l'acqua caldo con dado vegetale.
Cucinate per circa 13minuti.  Dopo circa dieci minuti aggiungete il taleggio, sale e pepe e mantecate fino a cottura ultimata.


Di risotti a casa nostra ne mangiamo parecchi, da celiaca e da buon gustaia dell'"oro bianco"ne propongo almeno due tipi a settimana....


Che dirvi...alla prossima!!!!


SONO TORNATA