Martorana colorata....senza colori!!!

Ebbene si,

quest'anno sono riuscita a fare un pò di martorana per me colorata...ma senza utilizzare colori da cucina, perchè non so se sono consentiti per noi celiaci. Quindi mia zia e mia mamma (tutto questo sono riuscita a realizzarlo grazie a loro) sono riuscite a trovare un'idea...ZAFFERANO PER AVERE IL GIALLO, E CIOCCOLATO FONDENTE PER AVERE IL MARRONE..ecco che ho potuto realizzare tante belle castagne e banane colorate. ovviamente per me ho fatto solo questi tipi di frutto, potete fare anche il limone e per il paicere di vederla anche voi colorata.

Ho comprato la farina consentita che è specificata nel prontuario....Posterò anche le foto del resto della martorana che ho realizzato per regalarla (naturalmente li variano le forme e anche i colori sono quelli adatti)....ma come avete visto NON C'è NIENTE CHE NOI CELIACI NON POSSIAMO MANGIARE....



Quest'anno abbiamo cucinato la pasta di mandorle, l'anno scorso l'avevamo fatta a freddo.. ma così è molto più buona.

ingredienti: per 1kg chilo di martorana(circa 60 pezzi)






  • 500 gr di farina di mandorle (consentita)



  • scorza di limone



  • 2 bustine di vanillina (consentita)



  • 1 cucchiaio e mezzo di rum



  • 1 scatola di maizena



  • 110 gr d'acqua



  • zucchero 400 gr



  • 1 fialetta di aroma per mandorla (consentita)



  • coloranti inventati da me senza glutine(zafferano e cioccolato fuso)



  • invece gli altri utilizzeranno colori da cucina classici
Sciogliere lo zucchero, versare l'acqua, la vanillina, il rum, e la fialetta di mandorla e la scroza di limone. Cuocere a fuoco medio fino a far sciogliere definitivamente lo zucchero.
Appena i scioglie, si toglie dal fuoco e si versa la farina fino a quando mescolando la farina si stacca dal fondo con facilità.
Stendere la pasta di mandorle su vassoi di alluminio e spalmare sul vassoio lasciando asciugare tutta la notte.

L'indomani la troverete dura come la pietra. Con un cucchiaio di legno cominciando dai bordi staccatela dal vassoio e cominciate a lavorarla aiutandovi con la maizena (versatela sia sulle mani che sulla pasta di mandorle) non lavoratela troppo , dovete ottenere un cilindro o palla omogenea e liscia.
Dopo averla fatta riposare un po'. cominciate a prendere delle palline e foderando con la pellicola trasparente le formine pressate cosi da poter riprodurre la forma bene!! Adagiare il frutto ottenuto su un vassoio e far riposare 24 ore.
Il giorno dopo potrete cominciare a dipingerla come meglio credete, qui gioca la vostra fantasia!!! Potete decorare con le foglie del mandarino per esempio, della fragole che troverete nei negozi di cucina.




5 commenti

Post più popolari