Translate

martedì 21 settembre 2010

e quasi ora di raccogliere i frutti.......pan di spagna della suocera :)speciale!!!


Lo so....è un'infinità di tempo che non scrivo. Non saprei da dove cominciare. Sicuramente spiegandovi perchè. Quest'estate nn ho fatto molti dolci, ne mi sono impegnata particolarmente ad affiancare mia madre in cucina. é un periodo strano, e difficile..e per i tipi come me (apprensivi all'ennesima potenza) diciamo che è un guaio. Mi mancano le ultime tre materie e se tutto va bene dovrei laurearmi, ma i problemi sono tanti e per di più ci si mettono anche professori abbastanza indisponenti. Giro spesso tra un bus e l'altro alla ricerca di pratiche, di conferme, di rassicurazioni. Torno a casa e non so con che libro cominciare prima e in tutto questo devo ancora scrivere la tesi. Anche se prof e materiale diciamo che ci sono. Ecco...so che sembra tutto così banale, ma in questi mesi sto pensando e riflettendo su ciò che veramente mi piace e su cosa vorrei fare....


Ho pensato un migliaio di volte cosa penserebbe di me la mia famiglia se mi buttassi in corsi di cucina. Ho pensato come poter riuscire a trovare un lavoro consono alla mia laurea qui a Palermo.....è tutto così vago, difficile e stressante.....Non so se alla fine del percorso avrò le idee chiare, intanto di una cosa solo sono sicura che quando butto giù farina e uova dimentico tutto.....




Pan di spagna veramente speciale:



  • 6 cucchiai d'acqua

  • 250 gr di maizena (amido di mais)

  • 250 gr di zucchero

  • 4 uova

  • 1 bustina di lievito(consentito)


Aggiungere ai tuorli, l'acqua, lo zucchero e la maizena graduatamente. Montare gli albumi a neve e versare nel composto. Aggiungere infine la bustina di lievito.


infornare a 180° per 30 minuti.


Ho farcito il pan di spagna con della crema pasticciera....ho usato una nuova ricetta, che per promettere a me stessa e a voi....che tornerò assiduamente nel mio blog posterò dopo l'esame ovvero martedì. (in qualunque modo vada).


Ho decorato il pan di spagna con della panna e frutta.


inzuppato precedentemente in una bagna di acqua e rum....


Mi siete mancatiiiiiiii............

8 commenti:

La Gaia Celiaca ha detto...

come sempre torte bellissime e squisite!

per il resto, non ti devi preoccupare, il periodo che precede la laurea è sempre un periodo di bilanci, incertezze, pieno di adrenalina ma anche di grandi timori per il futuro, e anche di dubbi sulla giustezza o meno della scelta fatta.

tu vai per la tua strada, e verrai che passo dopo passo la strada, quella tua, ti si parerà davanti naturalmente. qualunque essa sia.

per intanto, un grande in bocca al lupo!

fantasie ha detto...

E' la preoccupazione tipica pre laurea... ci siamo passati tutti!!!
Il pandispagna così non l'ho mai fatto... rimedierò!

Marilena ha detto...

@la gaia celiaca: gazie mille, il vostro supporto...e sapere che nn vi siete dimenticati mi rende felice.

@fantasie: grazie mille.....provalo nn te ne pentirai!!

Felix ha detto...

Bellissima torta! :-)

Sono sempre a contatto con ragazzi "laureandi" è il mio lavoro rientra nei miei compiti universitari, li seguo, li consiglio, li aiuto nell'impostare la tesi e stanno tutti come te: indecisi, un po' confusi da tutto il materiale che hanno sul tavolo e con il pensiero rivolto a cosa faranno "dopo".
Io dico sempre loro di non mettersi tutti i problemi davanti, tutti insieme... una cosa alla volta.
Adesso concentrati solo sulla tesi, svolgi al meglio il tuo compito, seleziona il materiale volta per volta secondo l'argomento che affronti.
Da "dottoressa" e senza più l'ansia opprimente della laurea, si farà chiarezza e troverai la strada "giusta"

Intanto in bocca al lupo! ;-)

Marilena ha detto...

@felix: grazie mille...non so allora se darle del lei...visto ke sicuramente potrebbe essere anche un mio relatore.:)
Cmq grazie mille per i preziosi consigli. Spero tanto che questo periodo porti veramente qualcosa di meraviglioso nella mia vita. Spero di riuscire a realizzare i miei sogni.

Felix ha detto...

Per carità dammi del tu! Fuori dalle "formali" aule universitarie sono ancora (ma credo che lo rimarrò) una scavezzacollo! ;-)

Se ci credi davvero, puoi realizzare ciò che vuoi, sembra banale, ma è proprio così, anche se ci dovessero volere degli anni, alla fine l'obiettivo si raggiunge ;-)

A ri-imbocca al lupo!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
ilaria ha detto...

Finalmente ci ritroviamo.Ma è anche giusto ke tu ti sia assentata,avevi i tuoi ottimi motivi.Mi pare ke stiamo vivendo un po tutti lo stesso periodo...in bocca al lupo per tutto e complimenti naturalmente per il pan di spagna.:)